Il sovescio: un valido aiuto naturale

All’inizio dell’inverno, nei mesi di Ottobre o Novembre, si procede alla semina del sovescio.

Sovescio inverno 2018/2019

Nella foto potete vedere a che punto è in questi giorni.

Si tratta di una miscela di semi di varie essenze (favino, veccia, senape, orzo, etc.) che hanno caratteristiche diverse e scopi diversi. Alcune servono perché hanno radici profonde che aprono e muovono la terra altre invece sono fonte di azoto.

A primavera, di solito con la fioritura, il ciclo di fissazione dell’azoto finisce ed arriva il momento di trinciare il sovescio e di interrarlo in modo da concimare in maniera naturale la terra lungo i vigneti.

Nessun concime chimico ma solo quello che deriva da questa pratica di buona agricoltura responsabile.